-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

ORSIA E' LA CAMPIONESSA 2015. VINCE L'EUROPEO CON ANTONIO DI NARDO, NEL RACE OFF CONTRO IL FRATELLO GAETANO.

RESOCONTO CORSE DI SABATO 5 SETTEMBRE 2015
81° CAMPIONATO EUROPEO DI TROTTO– TROFEO HERA
Masters du Trot U.E.T. 2015
 
 

Numerosissimo il pubblico che ha affollato la tribuna del Savio in occasione del Campionato Europeo 2015.

Tante le iniziative di contorno che hanno fatto da preambolo a ciò che conta di più l'ultimo sabato di settembre: conoscere il vicnitore dell'Europeo.
E in una serata non priva di suspence e di inconvenienti, le emozioni non sono davvero mancate. 
La prima prova che determina il primo posto in finale infatti, ha visto il ritiro di Standout, ospite straniero agli ordini di Roberto Andreghetti, per ferratura irregolare. La corsa è stata vinta a tempo di record da Olona Ok che con un tempo al km di 1.11.4, oltre ad aver siglato il record della corsa ha anche eguagliato il record della pista detenuto fino ad oggi da Nonant Le Pin. Vale la pena ricordare anche l'ottima prestazione di un Probo Op davvero volante arrivato secondo su Oneghin del Ronco.
Non sono mancate le emozioni nemmeno nella seconda prova, con Orsia vincitrice non senza contestazioni da parte del team di Oneghin Del Ronco, vittima di una presunta scorrettezza da parte dell’allieva di Antonio di Nardo e con Probo Op ancora secondo dopo improbe corsie esterne, mentre al terzo posto è giunta una diligente Rania Lest.
Valeva la pena non perdere il Race Off, la competizione finale che detta il vincitore e che quest'anno è stata ancora più avvincente grazie a tanti elementi. Innanzitutto il fatto che i due sfidanti, o meglio le due sfidanti, erano condotte da due fratelli, soprannominati nell'occasione i Di Nardo Bros: Gaetano alla guida di Olona Ok e Antonio con Orsia. Secondo elemento, che la corsa si sia disputata tra due femmine indigene della stessa età.
Con queste premesse l'attesa era tanta, ma i Bros in pista non hanno deluso le aspettative. Olona Ok e Gaetano in pole position contro i favoriti Antonio e Orsia, e il match è subito decollato con Orsia al comando e Olona al largo per un pressing asfissiante sfociato nel via libera da parte dell’avversaria. Fantastico lo sprint finale e vittoria di Orsia tra gli applausi di un pubblico festante e numeroso, il tutto in 1.13.5.

L'anno di Antonio Di Nardo
Con il successo anche nel Campionato Europeo il giovane Di Nardo, "Tony Young", quest'anno a Cesena mette la sua sigla su tutte le prove più impotanti: Gran Premio Grassi,  Città di Cesena, Calzolari, Superfrustino e Criterium Romagnolo. Se poi alle vittorie romagnole si aggiungono Città Di Montecatini, sempre con Orsia e Campionato Italiano guidatori ci si può togliere solo il cappello: Chapeau Tony Young.

> Torna Indietro