-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 11 OTTOBRE 2018

Maratona tqq, Urlo D’Ete  vince e convince
 
Pomeriggio di metà settimana dagli interessanti spunti tecnici all’Arcoveggio, con gli anziani grandi protagonisti del clou, un handicap sulla lunga distanza abbinato alla scommessa Tqq che ha visto 14 binomi al via divisi in tre nastri e capeggiati al gioco dall’ospite toscana Persiade Lans, affidata di prammatica a Roberto Vecchione, preferita di misura a Urlo D’Ete, Ribot Zs e Topola Op.
Partenza lampo di Tom Ford Bi al cui esterno si è profilato subito il compagno di training Urlo D’Ete che Vp Dell'Annunziata ha proiettato in avanti, mentre alle loro spalle rimaneva Teseo Gas su Ribot Zs e nelle retrovie sbagliava finendo squalificato Velvet Lux. Andatura che non ammetteva repliche da parte del leader, con la favorita Persiade Lans rallentata dal suo interprete e retrocessa in coda, poi il tentativo di Topola Op arenatosi però al mezzo giro finale, allorchè Urlo D’Ete sciorinava parziali mozzafiato e staccava con irrisoria facilità davanti ad un positivo Ribot Zs, con Tom Ford terzo su Teseo  Gas e Medolla, per l’en plein dello start e la media di 1.17.2 sui tre giri di pista. Quote di considerevole portata anche per l’assenza dal marcatore di alcuni dei soggetti più attesi, dai 64 euro della tris, ai 549 della quartè, ma soprattutto agli oltre 15.000 della sommessa quintè.
Puledre di buon livello hanno aperto il convegno impegnate sui due giri di pista con il match tra Ambra Grif e Asia Three concluso a favore di quest’ultima che, dopo percorso di testa, ha respinto i reiterati attacchi dell’avversaria affermandosi in 1.16.1 nelle mani del suo proprietario e driver Filippo Rocca, terza, la diligente Aura Club Mail.
Poi, nastri e doppio chilometro alla seconda, per uno sparuto manipolo di tre anni: vittoria al ragguaglio di 1.16.8 per Zarevic Blessed e Roberto Vecchione sui compagni di training Zaira e Andrea Farolfi, al terzo posto Zen Baggins.
Ancora tre anni nel prosieguo e bel primo piano per i toscani Zaffiro Fb e Lorenzo Alessi, favoriti della contesa e preminenti in 1.16.1 sulla coppia incaricatosi della leadership tattica, Zosca Etoile/Filippo Monti, terza una sorprendente Zagara N’Bigi, ben guidata da Michele Canali.
Alla quarta, cadetti sull’ostica distanza dei duemila metri con Vortice Leo e Marco Stefani a segno in 1.16.9 dopo aver assunto l’iniziativa sull’accondiscendete Vosotros, terzo un tenace Vercigetory Champ.
Alla quinta, tutto facile per Tamigi dei Greppi e Roberto Vecchione, al comando sin dalle prime battute di gara e poi isolati al traguardo varcato a media di 1.15.8 su Simia Spritz e Palini. Performance monstre da parte di Turbine Lp alla sesta corsa: ritrovata forma e salute, il cinque anni guidato da Roberto Andreghetti ha irretito ogni tentativo del favorito Ursus Tft battendolo nettamente ritoccando il proprio personale in un siderale 1.13.3, al terzo posto, discosto, Splendeur Joyeuse.
Prossimo appuntamento all'Arcoveggio domenica 14 ottobre alle ore 14.30.

> Torna Indietro