-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

RESOCONTO CORSE: MARTEDI' 30 LUGLIO PREMIO ASSICURAZIONI GENERALI

Martedì in livrea al Savio, programma di spessore e lampi di classe in molte delle otto prove in pista, con i quattro anni a cadenzare la serata, impegnati in un clou sul miglio al quale hanno aderito due dei probabili protagonisti del Città di Cesena del prossimo 10 agosto: Picone e Plutonio. Persa subito Parinaz per un irrimediabile svarione in partenza, la prova più ricca del convegno è vissuta sulla marcia di trasferimento operata dal leader Piro Piro Jet sino al quarto finale, quando al suo esterno si è profilata la sagoma di Picone, con Plutonio alla corda e gli altri discosti. In retta Picone ha  perso via via mordente e all’interno del battistrada si è materializzato Plutonio, il cui scatto gli ha permesso di apparigliare Piro Piro ma non di batterlo nonostante parziale conclusivo di valore e media di 1.13.8, con Picone terzo ed un professionale Pinerolo al quarto posto.

Hanno aperto i due anni, un lotto piuttosto qualitativo con buone qualifiche a proporre le nomination di Sweet N Sour e Saetta degli Dei, quest’ultima preminente in 1.18.5 dopo percorso all’avanguardia sotto la regia di Andrea Farolfi, davanti ad una promettente Softail Effe e all’atteso Sweet N Sour, e hanno continuato i tre anni, sempre sulla breve e con Rustico Jet a segno dopo abile stop and go di Andrea Buzzitta, suo partner stagionale, mentre ha irrimediabilmente rotto Radames Jet e Ramira Cof ha conquistato un’insperata medaglia d’argento su Robin Hood Om, il tutto in 1.17.6.
Per trovare un netto favorito al traguardo si è dovuto attendere la terza corsa, un miglio per quattro anni con i gentleman in tolda di comando con Palle Spirit e Lorenzo Alessi facili alla meta dopo elaborata tattica all’arrembaggio in 1.15.5 davanti a Pericolo Muttley e a Pravda Bi, carte dei locali Michele Canali e Marco Lasi. Alla quarta Bellei finalmente a segno grazie ad un pennellata d’autore complice la tonica Radice del Nord sulla sorprendente Rea Valm e su Raf Tr, terzo nei confronti di un labile Rocky Fp, tutti accomunati dalla media di 1.16.6 e nel prosieguo, double per Buzzitta grazie al progredito Oman, invader di scuola Savarese, con Navigator Cof al secondo posto sul favorito Osoppo in 1.15.8. Anziani di lungo corso alla sesta e successo per Ostro Jet, fighter made in Toniatti, affidato a Roberto Andreghetti che, dopo aver debellato le resistenze di Masurin Jet, è sfuggito al forcing finale di One Way mentre Osprey Team si è dovuto accontentare della medaglia di bronzo, ed in chiusura Nemite Op e Vincenzo Luongo ad alta velocità, 1.14.9 per sottomettere Olivia Cocks e difendersi agevolmente dal tentativo in open stretch di Normandiass, favorita al betting.
 

Prove di QUALIFICA e RIQUALIFICA:

SCUDERIA

ALLENATORE

DRIVER

N.

CAVALLO

PROVA

DIST.

DATI

PADRE E MADRE

Tempo al KM.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All.Toniatti Sas

And.Vitagliano

And.Vitagliano

1

SFENORINCO JET

Qualifica

1600

mb 2

Supergill e Vaniglia Jet

N.Q.

                     

 


> Torna Indietro