-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

RESOCONTO DELLE CORSE DI MARTEDI' 9 AGOSTO - PREMIO PANATHLON CLUB CESENA

Martedì nel segno dei velocisti all’ippodromo del Savio, con uno stringato quanto spettacolare miglio nel quale si incrociavano forme di diversa provenienza, dai lombardi Roger Prav e Shatar Club, al veneto Odinga, passando per il toscano Silverado Lux e per finire con Ombromanto Om, giramondo di scuola emiliana incidentalmente ospitato nel training center di Mattia Ricci in quel di Cesenatico, con il betting  a sancire  un sostanziale equilibrio tra i valori in campo, e prevedere un contesto aperto alle più svariate soluzioni tattiche. Preferenze sottili per Odinga in chiusura di gioco, con lo statuario allievo di Lorenzo Baldi avvicinato da Silverado Lux e Roger Prav ed in leggero sottordine, Shatar Club e Ombromanto Om. Allo stacco, Roger trovava partenza al fulmicotone  per mantenere lo steccato su Odinga, mentre dopo seicento metri, la corsa registrava il tentativo al largo di Shatar Club, contrato da Silverado Lux, con Odinga alla finestra ed Ombromanto nelle retrovie, ed nei finale, calo di Silverado, rottura per Shatar Club e scatto di Odinga che avvicinava senza peraltro battere il leader Roger Prav, vittorioso in 1.12.6 nelle mani del triplettista Andera Farolfi, per il  remake del successo del Superfrustino di inizi luglio, terzo il rientrante Ombromanto Om. Puledri ad aprire le danze e vittoria per Andrea Farolfi su Vigogna Jet, promessa di casa Rocca con Tiberio Cecere nelle vesti di trainer, che in 1.17.3 ha irretito una comunque valida concorrenza capeggiata da Viulenza Si , seconda su Venusia Jet, mentre uno sfortunato Venanzio Jet ha sciupato un eccellente performance sbagliando in zona off limits e poi, alla seconda, gentleman in vetria e vittoria per i favoriti Pocket Kronos e Carlo Hudorovich, netti favoriti  in una handicap dominato in 1.16.9 sulla media distanza davanti a Paladipelo Atc e Rea Valm. Serata propizia ai favoriti con Thailandia Baba e Simone Basano a rispettare il copione sbaragliare il campo alla terza dopo corsa d’avanguardia chiusa al ragguaglio di 1.15.4 sull’accorrente Telemaco e su Tina Turro, poi,  arrivo a fruste alzate e ospiti in bella vista alla quarta con Utilla Bye Bye e Gianni Targhetta in evidenza alla media di 1.14.9 su Urla Del Vento e Ugo Champ Sm, mentre Ulrike Grif si è gettata di galoppo quando ancora lottava per un piazzamento in zona podio, ed alla quinta, tutto facile per gli attesi Troppo Bella e Pietro Gubellini, dominatori da un capo all’altro in 1.14.0 su Tropea Trio e Tank Verità Sm. Mulinare di fruste ed arrivo serrato alla sesta, vittoria di misura per Unsung Hero ed Andrea Farolfi, alla raddoppio in serata, che in 1.16.1 hanno strenuamente difeso la leadership dal ficcante serrate di Unabomber Cup, mentre Unlimited Cr ha completato il podio ed in chiusura , allievi ed anziani di lungo corso e applaudito primo piano in un sensazionale 1.14.2 per il dodicenne Isaak Bi, portato a condurre da Lorenzo Callegaro e poi stoico nel difendere  il primato dal forcing conclusivo di Selvaggia Nera, mentre il gran ritmo ha irretito ogni ambizione del favorito Rolex Winner, terzo a debito distacco dalla coppia  di testa. 

> Torna Indietro