-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

VENERDI' 28 LUGLIO: PREMIO POLARIS INFORMATICA - SFIDA GENTLEMAN ITALIA - USA inizio corse ore 21.10

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA SERATA DI CORSE  
Riflettori sui velocisti nel riuscito venerdì del Savio, con sette anziani di lungo corso pronti a regalare spettacolo ed emozioni in un miglio che vivrà una parte iniziale all’insegna dei parziali mozzafiato e di una partenza al fulmicotone tra le due star della contesa, la veneta Onoria e la ritrovata portacolori campana Teodora Caf, la prima affidata al sempre più convincente Ferdinando ,”Nando” Pisacane, la seconda interpretata da Alessandro Gocciadoro. Non sarà solo partita a due e dopo il fisiologico assestamento tattico, entreranno in campo i “guastatori” l’esperto Pick Kronos, rigenerato dalla cura Ehlert e guidato dalla sicurezza, Roberto Vecchione, lo stacanovista Ron Howard Sm, con Andrea Farlfi nei panni dell’ambito catch, nonché Tarita Del Sile opportunista di vaglia dal collaudato feeling con Alessandro Muretti, mentre le restanti candidature, quelle di Tanaroa Degli Dei e Osiride Grif, volgono lo sguardo verso il marcatore coadiuvate da uns favorevole collocazione tattica. Alle 21.10 il primo appuntamento agonistico, con in pista i tre anni ed il pronostico aperto alle più svariate soluzioni, dalla prova d’appello per il dispersivo ma dotato Velez D’Aghi, carta Cassani e colori Romagnoli, alla curiosa partnership tra la recente vincitrice Vicky Del Duomo ed il talentuoso Antonio di Nardo, per non parlare della affiatata coppia Vecchione/Viele Liebe, nome teutonico come si conviene ad un prodotti di casa Ehlert. Alla seconda ed alla quarta, il trotter romagnolo esibisce la sua vocazione internazionale ospitando la sfida gentleman Usa/Italia, un simpatico rendez vous tra quattro dilettanti statunitensi, i migliori della nazione e quattro “puri” appartenenti al Club emiliano /romagnolo, il tutto all’insegna dell’agonismo e della sportività in un clima di amicizia che coinvolgerà anche i colleghi provenienti dal nord-est  loro volta in pista mercoledì 26 a Treviso e giovedì 27 a Padova. Un veloce sguardo alle chance delle due franchigie vede gli americani in evidenza nella gara d’approccio (duemila metri da percorrere) grazie al buon sorteggio di J, Faraldo, cui è toccato in sorte l’ardente Solimano, mentre il connazionale A. Verruso interpreterà il positivo Parker Om candidandosi a seconda forza in campo, per gli italiani, obbiettivo podio nelle corde di Triglav, con Filippo Monti e di Silao Della Buzia, altro pensionario di Battista Congiu, nel frangente abbinato a Michele Canali, sorprese, Zaccherini e Total Gams. Nella sfida decisiva, ancora anziani in pista ma sulla breve distanza e con Matteo Zaccherini chiamato a dar fondo alle sue doti di improvvisatore con l’amletico Stradivari Grif nei panni della probabile lepre,  in alternativa, Terrible Girl e Canali, senza trascurare il passato di Salmon Roc, su cui però  pesano l’incognita legata al rientro agonistico e la scarsa confidenza con lo yankee Schwarz. Spartiacque tra  le due batterie della sfida intercontinentale, la terza corsa rappresenta una delle migliori proposte tecniche della serata, al via sette femmine di quattro anni capeggiate in sede di pronostico dalla brillante Ubara Jet, provetta velocista che Cesare Ferranti guiderà da par suo contro gli agguerriti binomi formati da Utopia Jet e Farolfi, nonché da Unique As e Muretti, con l’immarcescibile Vecchione in sediolo a Unada Ferm , poi, alla quinta, curioso debutto italiano per la transalpina Electra Bar, tre anni allevata oltralpe dal torinese Truccone ed ancora alla ricerca della prima vittoria in carriera nonostante alcune partecipazioni in patria a sfide dal sapore semiclassico, Ale Gocciadoro professa illimitata fiducia, anche in virtù di una concorrenza malleabile che ha i Venusia e Valletta Ok i migliori esponenti. Chiusura con la leva 2013 e con un plebiscitario favorito in Ugly Op, ennesima carta griffata Vecchione che avrà in Uranio Jet , con Andrea Farolfi, l’avversario maggiormente temibile in ottica vittoria , mentre la forma di Unic Soul potrebbe regalare il podio all’ospite toscano di Orlando Orlandi.

> Torna Indietro